Sottoscrivi Rss feed di Sentitovivere Aggiungi Sentitovivere al Social Network Scarica come PDF i primi 10 post di Sentitovivere Versione mobile di Sentitovivere
2007-11-25

Una sigaretta

Ora occorrerebbe una sigaretta. Da tirare fuori dal pacchetto con cura, tenerla due secondi tra le dita a rimirare la perfetta maledizione che è. Infilarla con gesto sicuro in bocca, sentire sulla punta della lingua la morbidezza leggermente "ruvida" del filtro, che cede pian piano quanto più s'impregna dell'umido delle labbra. Accenderla a fiamma alta, che percepisci il tepore sulla punta del naso, testa leggermente piegata a destra. Aspirarne la prima boccata, che è quella che ti ricorda perché fumi. Sentire lo sfrigolio della carta che brucia, ecco cosa ci vorrebbe! E quel leggero odore di bruciato e d’ammoniaca. Trattenere per un secondo il fumo nella cavità orale, buttarne fuori una metà tentando per l'ennesima volta di fare l'anello con la bocca che non ti riesce mai, mentre soffi al solito uno sgorbio che fa presto a dissolversi nell'arabesco biancastro che sale dalla sigaretta. Risucchiarne l'altra metà dalla bocca alla gola con un respiro breve e secco, che è quello che fa strozzare e tossire i neofiti. Non trattenere molto il fumo nei polmoni, ultima disperata regola di benessere che sai serve a zero. Poi espirare il fumo, lasciando andare in giù il petto a svuotarsi lentamente come un sacchetto di carta riempito d'aria e riaperto. Giochicchiare un pò con la sigaretta, da tenere impugnata rigorosamente tra indice e medio della mano sinistra, con cui hai avuto sempre dimestichezza e stile, mentre con la destra saresti capace di centrarti un occhio, piuttosto che la bocca. Le prime due boccate, e sarei pronto a scrivere il post di oggi.

8 commenti:

morena ha detto...

wow...una sensualissima s...fumata di nostalgica,nociva debolezza! :)

Luigi Viscido ha detto...

Ma voi come volete che regga lo stress quotidiano di un post al giorno?! Io fumo per voi, per il mio pubblico! :)

ex abitante del presepe ha detto...

pensavo che ti riferissi alla meritata sigaretta dopo il s....,invece è solo la descrizione del condonnato a morte che ha espresso l'ultimo desiderio

Luigi Viscido ha detto...

:) Maliziosa...beh, per la sigaretta dopo il sesso vale lo stesso discorso, tranne il fatto che le donne di solito ti mandano a fumare fuori al balcone, magari ancora nudo...

Quasi per caso ha detto...

Strano che tu conosca il comportamento delle donne dopo una s....a, nel nostro paesello girano voci (fonti attendibili) che tu sia sessualmente ambiguo ;)! Bha c.que è strano, mi dicono di te che ti imbarazzi con le donne anche solo se ti chiedono delle semplici informazioni, figuriamoci poi per il resto :) AMBIGUO!

Luigi Viscido ha detto...

Quasi per caso, mi sa che hai sbagliato blog!
E poi ti sembra che uno che ha la faccia tosta di aprire un blog ha poi difficoltà anche a chiedere un'informazione alle donne? :)
In ogni caso, magari fossi ambiguo. Avrei il doppio delle possibilità di fare sesso! ;)

Anonimo ha detto...

Eh ti capisco e oggi non ho neanche i soldi per comprare un pacchetto da 10. :(

Luigi Viscido ha detto...

Beh, anonimo, aiutati con la fantasia... :)
E poi cerca di smettere di fumare, è davvero il massimo! Io non fumo da febbraio ed è una delle poche cose memorabili del mio 2008!

Posta un commento