Sottoscrivi Rss feed di Sentitovivere Aggiungi Sentitovivere al Social Network Scarica come PDF i primi 10 post di Sentitovivere Versione mobile di Sentitovivere
2007-07-11

Paesaggio di luogo comune con panchina

Un uomo perfettamente solo che fuma su una panchina non è che un uomo che si fa una sigaretta. Invece un uomo perfettamente solo su una panchina...è strano. Sospetto. Come minimo un nullafacente. O un sognatore. Magari con problemi psicologici. Addirittura un malandrino che fa la posta a qualcuno.
Perchè questa differenza di percezione? Forse perchè chi fuma "fa", e l'azione giustifica da sola la scena, conferendole una normalità entro i nostri schemi. In tal senso ricordo la spiegazione che anni fa, nel processo, una banda dedita a furti e rapine diede al fatto di agire nelle giornate di pioggia: è che quando piove la gente non si insospettisce vedendo persone che corrono. Lo fanno per ripararsi dalla pioggia, pensano, mica perchè scappano da una rapina. Il capo di quella banda doveva essere un genio.

2 commenti:

Bruno ha detto...

Secondo me un uomo veramente strano è quello che seduto da solo su una panchina fuma durante la pioggia.
Considero strano anche il capo di quella banda che pensava di fare rapine durate i giorni di pioggia, tanto è vero che deve aver trascurato dettagli ben più importanti per ritrovarsi a raccontare una cosa simile in tribunale.
Una volta vidi un noto delinquente locale seduto su una panchina di fronte ad una banca, stava per inziare a piovere, lui mi chiamò e mi disse: Scusa c'hai una sigaretta? Ed io la prima cosa che pensai fu che aveva fatto una richiesta normale.

Luigi Viscido ha detto...

E non trovasti strano che il noto delinquente locale chiedesse una sigaretta a te che notoriamente non fumi ma tutti sanno che porti pioggia? :)
Ciao vecchio Bruno.

Posta un commento